La nozione incoraggia il lavoro impegnato e sono stanco di it

Perché tutto è diventato così inutilmente complicato?

(Harry Keller) (23 aprile 2020)

“Scrivi, pianifica, collabora e organizza. Notion è tutto ciò di cui hai bisogno, in un unico strumento . “

Questo post contiene le mie osservazioni su Notion, il no-code campione che sta consumando lo spazio degli strumenti di produttività. Se non sai cosa sia Notion o non lhai mai usato prima, probabilmente questo post non fa per te. Devo ricordare che come azienda di diesdas.digital , amiamo Notion e lo abbiamo utilizzato così ampiamente da rendere ridondanti la maggior parte degli altri strumenti che utilizzavamo in precedenza – è diventato il nostro sistema operativo e non so come faremmo a gestire lazienda senza di esso. Quindi questo post parla principalmente di una relazione di amore / odio.

Notion è un meta-strumento: uno strumento per costruire strumenti ed è così malleabile e rende così facile inventare i tuoi flussi di lavoro che non puoi fare a meno , ma meravigliarlo: è un risultato incredibilmente impressionante consentire alle persone di creare database e relazioni senza scrivere codice. Eccelle anche nellambiente di collaborazione con pagine bianche ad alto contenuto di media: in questo è migliore di Google Docs, è meglio di Dropbox Paper, è meglio di qualsiasi wiki.

Allora, cosa non amare?

Da un grande potere derivano grandi responsabilità

Allinizio è tutto sole e arcobaleni: inizi con poche pagine; note di riunione qui, una lista di cose da fare lì, un consiglio trello laggiù; è fantastico, finalmente tutti i tuoi target di dati in movimento convergono in un unico posto! Quindi inizi a mettere insieme più cose: scopri visualizzazioni personalizzate, relazioni, database. A bocca aperta, tutte le possibilità! Durante la notte Notion diventa lo strumento di gestione dei progetti della tua azienda, lo strumento di documentazione del progetto, lo strumento wiki interno, lo strumento di tracciamento dei lead, lo strumento CRM, lo strumento intranet, lo strumento delle risorse umane, lo strumento degli elenchi di cose da fare condivisi, lo strumento dei verbali delle riunioni, lo strumento della roadmap, lo strumento dellorganizzazione degli eventi, , forse anche il tuo sito web. La lista è infinita. Ti incoraggia a usarlo per tutto, perché può fare tutto … ma dovrebbe?

Scusa Nozione, ma ho bisogno di una pausa … perché la tua immensa flessibilità è anche la tua più grande debolezza.

Le notifiche diventano inutili

Prima di tutto: le notifiche non ” t tenere il passo. Se hai creato un sacco di strumenti diversi in Notion, le notifiche semplicemente non sono più utili … ricevi email che elencano 86 modifiche su tutti i fronti; non sono organizzati e non corrispondono a bucket mentali, come farebbero app separate. Le notifiche CRM vengono improvvisamente raggruppate con gli attuali aggiornamenti dello sprint di sviluppo del prodotto. E come potrebbero essere separati? La nozione non sa cosa sta memorizzando, per tutti i mezzi e scopi un contatto nel tuo strumento CRM è la stessa cosa di una storia di sviluppo nel tuo arretrato. Questo è un problema perché crea un sovraccarico mentale di setacciare manualmente tutti i luoghi importanti, scoprendo ciò che è importante. Oppure agganci Notion ai canali Slack e invii gli aggiornamenti lì … ma poi travolge tutte le chat regolari in quei canali.

Non avrei mai pensato di dirlo, ma mi mancano i tempi di ricevere un JIRA la notifica e il colore dellicona, la formattazione e la frase mi dicono immediatamente ed esattamente il suo contesto e di cosa si tratta.

A sinistra: integrazione Slack di Notion, a destra: email notifiche. Cosa sta succedendo qui? Nessuno lo sa.

Tutto sembra il minimo comune denominatore

E sebbene sia impressionante che Notion possa gestire tutti questi diversi casi duso, non è particolarmente bravo in nessuno di essi. Non invita alla discussione perché i suoi commenti sono minuscoli e nascosti. Inoltre, non puoi richiamare lattenzione su determinate proprietà di una scheda / pagina perché tutti i metadati diventano un lungo elenco di proprietà. Se stavi progettando intenzionalmente uno strumento per un caso duso, enfatizzeresti le funzionalità comuni / importanti e nasconderesti le caratteristiche più oscure. In Notion tutto è uguale, perché non fa distinzione tra es. una data di scadenza e un timestamp dellultimo aggiornamento, che sono di importanza completamente diversa. Lunica possibilità di gerarchia visiva è ordinare le proprietà dallalto verso il basso.

Giudicato come uno strumento autonomo, ad es. un progetto arretrato, Notion semplicemente non è ben progettato per questo compito. È quasi non progettato a causa della sua genericità forzata. Tutto è un compromesso. Tutto diventa il suo minimo comune denominatore.Niente ha uno scopo o è facile da scansionare visivamente. Essere generici impone un design generico a tutto.

A sinistra: una scheda della storia di Notion, a destra: una vista funzionalmente simile, ma progettata in modo molto più mirato in Scrumpy .

La nozione incoraggia il lavoro impegnato

Il problema di gran lunga più grande che ho è che uno strumento dovrebbe essere un mezzo per raggiungere un fuori mano, ma con la creazione di Notion lo strumento diventa spesso il fine in sé.

Troppo spesso le persone non riescono a gestire il grande potere che Notion dà loro : spesso costruiscono la soluzione più sofisticata e complessa per un problema perché questo li fa sembrare intelligenti. Giardinaggio Le bacheche Notion diventano unattività in sé … Notion non si toglie di mezzo, la sua malleabilità ti invita sempre a modificare ulteriormente le tue bacheche, ad aggiungere unaltra proprietà, a collegare unaltra relazione, ad aggiungere unaltra vista, a passare attraverso la tua bacheca e dati completi su tutte le carte. È diventato uno scherzo perpetuo allinterno del nostro team “creare una Notion board” per qualsiasi problema che incontriamo.

Ma non commettere errori: tutto questo lavoro impegnativo ha poco valore. Ovviamente strumenti migliori forniscono guadagni in termini di efficienza, ma in Notion di solito raggiungi un livello di “90\% lì” abbastanza presto, ma non è quando le persone si fermano. Le persone si dilettano in attività di rendimenti decrescenti e rendono tutto inutilmente complicato. Una carta in un tavolo su una carta in una tavola su una pagina? Certo!

La maggior parte delle volte un banale elenco puntato sarebbe andato bene. Forse una lista di cose da fare. Magari aggiungendo quelle cose a un calendario. Ma questo non ti farebbe sembrare intelligente, vero? Una Notion Board con 5 viste, 3 relazioni con altri database e 20 proprietà per scheda fa … mostra che hai davvero pensato a tutti i casi limite! Ottimo lavoro!

Non solo il tempo iniziale speso in questo lavoro impegnativo viene sprecato … ti ritroverai con soluzioni che necessitano di un manuale per comprenderle e usarle. Non è uno scherzo, in realtà ci siamo stati: abbiamo visto infiniti messaggi di Slack che spiegano come dovrebbe essere utilizzato un nuovo tabellone di nozioni. Questa complessità inutile rallenta chiunque abbia bisogno di utilizzare questi strumenti in seguito.

Ora … ovviamente tutto questo non è colpa di Notion – ovviamente può essere usato in modo ragionevole e responsabile. Lintero post è un po come criticare un linguaggio di programmazione per il cattivo codice che i principianti scrivono con esso. Forse semplicemente non abbiamo ancora fatto crescere le nostre gambe di Notion. Ma la realtà è che non tutti i membri del tuo team vorranno diventare un esperto costruttore di strumenti: la flessibilità offerta da Notion ti invita semplicemente a usarlo per le cose sbagliate e rendere tutto troppo dannatamente complicato. Invita al giardinaggio eccessivo. E la cosa peggiore: con Notion è sempre possibile una configurazione ancora migliore, ancora più raffinata, sempre dietro langolo, così le persone non si accontentano mai … semplicemente non smetteranno di modificare i loro strumenti, invece di concentrarsi sul lavoro vero e proprio.

La fase finale del cervello della galassia potrebbe essere semplicemente … Basecamp

Osservare questo mi fa sentire davvero attratto da strumenti come Basecamp, che sono molto rigidi, molto supponenti, che ti guidano attraverso flussi di lavoro che hanno senso , perché sono stati provati nel tempo e ripetuti. Qualcuno ha deciso, dopo unattenta considerazione, che questo è il set di funzionalità che lo strumento dovrebbe offrire e basta. Qualcuno ha pensato a come tutto si collega, a come è progettato e a come tutto si concilia. Lambito della funzionalità è fisso. Nessuna aggiunta di roba. Nessuna riorganizzazione dellinterfaccia principale. Niente più proprietà oscure per i casi limite. Nessuna discussione sulle relazioni. Un modo per fare le cose! Concentrati sul tuo lavoro, non sullo strumento!

La nozione è lopposto e quella flessibilità lo rende incredibilmente utile in alcune situazioni, ma purtroppo anche distraente e mediocre per la maggior parte casi duso. Forse dovevamo scendere in questo modo, per vedere di nuovo i vantaggi di un software più supponente – per accettare i vincoli e concentrarci sul lavoro effettivo. La comprensione di solito arriva in onde sinusoidali … siamo stati in cima alla collina della flessibilità e ora potrebbe essere il momento di riprendersi.

Ma questa è solo la mia opinione. Anche nella mia squadra le persone probabilmente saranno fortemente in disaccordo. Forse qualcuno scriverà un post sul blog di follow-up con una controtendenza? Sarebbe fantastico, mi piacerebbe avere quella conversazione!

diesdas.digital è uno studio di strategia, design e codice a Berlino, con un team multidisciplinare di designer, sviluppatori e strateghi. Creiamo soluzioni digitali su misura con una mentalità agile e un sorriso sui nostri volti. Lavoriamo insieme!

Curioso di saperne di più?Siamo anche su Twitter , Facebook , Instagram e consigliamo vivamente il nostro Tumblr . Potresti anche ricevere una notifica quando vengono pubblicati nuovi post! È tutto. Fuori &! 🛰