Il significato della vita (noto anche come dichiarazione di convinzioni personali)

(Noah Huber-Feely) (24 maggio 2017)

Luniverso non ha bisogno di alcuna azione per esistere e tutta la materia sta progredendo verso uno stato di non impulso e quindi nessun cambiamento. Gli esseri umani hanno la presunzione arrogante della nostra importanza, ma siamo entrambi privi di significato per lintera natura e inutili nei nostri sforzi. Un enorme impero che attraversa il cosmo è considerato dalla fisica altrettanto favorevole quanto unarida distesa di detriti inerti.

Lunica ragione significativa dellesistenza è quindi nei momenti e nei sentimenti che suscitiamo. Il semplice atto di far sorridere qualcuno per creare qualcosa di bello è il percorso per distogliere la mente da una morte certa. La credenza in un potere superiore o in qualche grande significato o direzione sono anche modi efficaci per liberare la mente dalla gravità del futuro.

Poiché la vita è intrinsecamente priva di significato, si potrebbe anche viverla appieno mentre si dà altri le pari opportunità. Finché non ferisce nessuno, offrire agli altri la fede nelle loro delusioni non serve a nulla. Per alcuni, la conquista scientifica può portare sollievo, mentre per altri una profonda devozione allillusione di un potere superiore ha una funzione simile. Le leggi della fisica non richiedono che noi crediamo o le conosciamo per funzionare, quindi studiarle è utile solo per inoltrare gli obiettivi individuali, quindi il perseguimento della conoscenza scientifica è quindi privo di significato.

In ogni interazione, il il percorso migliore è aiutare a diffondere momenti di sollievo dallimminente rovina. Portare un pizzico di leggerezza è una misura efficace.

Tra un milione di anni, è improbabile che le azioni vengano ricordate. Potremmo essere stati spazzati via da tempo da una guerra di massa o potremmo vivere in prosperità, e in entrambi i casi le azioni attuali non saranno direttamente viste da questi individui. I momenti di gentilezza e compassione sono quindi esclusivamente per te stesso e per coloro che ti circondano immediatamente.

In parole povere, la ricerca corretta è trovare e vivere secondo il “perché?” di tutto questo. Possiamo imparare il “cosa, quando, come, chi” delluniverso, ma il perché non è analitico e può essere diverso per tutti. Questo “perché” può rendere le nostre vite meno infelici nella misura in cui possiamo continuare a viverle. Dalla devozione religiosa alle attività imprenditoriali, il “perché” è lunica cosa che conta nelle nostre vite inutili.

Se condividi una prospettiva diversa, commenta di seguito perché sono felice di continuare ad espandere e modificare il mio prospettive.