I vantaggi di essere Perkz e una conversazione Informazioni sulla grandezza individuale rispetto a quella di squadra

(29 dicembre 2020)

Thorin ha chiesto , ecco una risposta in forma scritta.

Ci piace raccontare storie per i concorrenti.

I giornalisti creano carriere grazie a questo, i giocatori possono trarre vantaggio o essere tormentati dalle narrazioni costruite intorno loro loro e i fan come me adorano consumarli e parlarne. Una delle storie più interessanti è Luka Perkovic.

Il 22enne ha già consolidato il suo status di una delle figure più importanti nella storia competitiva di League of Legends . Ma questo lo rende uno dei più bravi a farlo? Non necessariamente.

Prima di entrare nelle cose, chiariamo una cosa: Perkz è ancora un grande giocatore. Questa è una conversazione su “ La grandezza di un giocatore può essere fraintesa o travisata?” Può.

Stephen Curry è un ottimo esempio da guardare: 3 campionati NBA, 2 trofei Most Valuable Player della stagione regolare e 1 controverso arco della carriera. In particolare, lambiente di squadra per Steph è migliorato con il tempo. È sempre stato il volto dei Golden State Warriors, ma le aggiunte alla squadra – Klay Thompson, Draymond Green, Kevin Durant – hanno portato quella squadra a livelli incredibili. Separare il contributo individuale da un miglioramento generale dellambiente è difficile, è ciò che rende così controverso lo “sgabello da bar” su questo argomento.

Perché mentre Steph Curry è nella conversazione per essere il più grande marcatore nella storia della NBA, lui limitato anche in altre categorie offensive. Lo stiamo guardando giocare in questo momento con i compagni di squadra più deboli e ci resta la domanda: “ È sempre stato così?” Probabilmente lo era.

La carriera di Perkz segue un arco simile, caratterizzato da lotte allinizio della carriera, la squadra che raccoglie giocatori migliori insieme a Perkz che si sviluppa come giocatore professionista. Non abbiamo necessariamente quella base per ciò che è il contributo individuale rispetto a ciò che è il risultato dellambiente di squadra: molto probabilmente lo scopriremo in questa stagione.

Quindi, per ora, dobbiamo guardare le statistiche.

Vogliamo vedere un paio di cose diverse per dimostrare che Perkz ha avuto uninfluenza positiva sulle prestazioni della squadra. Fondamentalmente, vogliamo dimostrare che G2 aveva un “Perkz diff” e non solo un “team diff”. Due regole di base da seguire:

  1. Nelle vittorie, il giocatore si comporta bene.
  2. Nelle sconfitte, il giocatore si comporta peggio che nelle vittorie.

Vogliamo anche vedere un miglioramento nel tempo, il che significa che le prestazioni nel 2016 saranno migliori nel 2015. Vogliamo vedere una variazione significativa tra le prestazioni nelle vittorie e nelle sconfitte – non vogliamo che il giocatore sia +5 nelle vittorie e -5 in sconfitte, ma piuttosto +25 in vittorie e -25 in sconfitte. Criteri relativamente semplici.

Anche prendere in considerazione la dimensione del campione sarà una sfida, perché G2 era davvero dannatamente buono a livello nazionale, quindi avrebbero avuto più vittorie che sconfitte. Ma per motivi di conversazione, vorremo esaminare i numeri relativi al suo arco di carriera piuttosto che i suoi numeri rispetto ad altri concorrenti. Nonostante la differenza di dimensioni, il tema generale dovrebbe comunque essere allineato.

Stagione regolare V contro L
Post stagione W contro L (dati Nascosto a causa di performance senza vittorie / senza perdite)
Vittorie nella Regular Season vs Vittorie Post Season (Dati nascosti a causa di nessuna vittoria)

Molto da digerire proprio lì. Ecco le notizie importanti:

  • Perkz non si è comportato così bene nella fase in corsia post-stagione come nella stagione regolare, continuando potenzialmente la sua reputazione di “girocollo”. Nelle vittorie post-stagione, Perkz ha registrato una media di deficit in corsia in 5 divisioni su 9. La sua influenza sulle partite di fine stagione è migliorata negli ultimi tre split: un segnale positivo.
  • Nella regular season, Perkz ha mostrato prestazioni migliori nelle vittorie che nelle sconfitte – un altro segnale positivo. Tuttavia, va notato nelle sconfitte, stava assumendo una percentuale maggiore delleconomia della sua squadra e non si stava comportando bene dal punto di vista dei danni.
  • Play-off di primavera 2018 – la squadra ha perso negli finali a Fnatic. Molto merito è stato dato a Rekkles per le sue incredibili prestazioni, ma anche il calo di Perkz è stato importante. Questa era lultima formazione prima che venisse creata la famosa formazione.

Anche guardando le sue esibizioni in ogni divisione, la storia è ancora indecisa sulla sua influenza personale.

In alto a sinistra: vittorie stagione regolare, in basso a sinistra: vittorie post stagione, in alto a destra: stagione regolare Perdite, in basso a destra: Perdite post stagione

Negli ultimi anni, stiamo finalmente vedendo dati in cui sta andando drasticamente peggiorando nelle perdite, ma poi sta ancora peggiorando nelle perdite. È umano. La mancanza di una variazione significativa nel suo miglioramento personale nel corso degli anni nelle vittorie è ancora preoccupante, nonostante i chiari picchi. In confronto ad altri talenti della regione, Perkz non era di gran lunga statisticamente migliore di questo concorrente.

Questo ci porta a porre un paio di domande:

Se sta ottenendo buoni risultati a livello di squadra, ha importanza?

Gentile di.

Ancora una volta, dobbiamo riflettere su questo nel contesto in cui chiamiamo Perkz il più grande giocatore europeo di League of Legends di tutti i tempi. Non stiamo nemmeno toccando la sua prestazione contro altri membri del campionato, il che, allerta spoiler, non è stato necessariamente eccezionale per gran parte della sua carriera. La sua prestazione del 2019 è stata sicuramente qualcosa da ammirare date le circostanze e il suo ritorno a metà corsia nella primavera del 2020 gli ha sicuramente permesso di flettere i muscoli in posizione. Nel 2018, la sua migliore prestazione individuale in uno split, è stato superato da Caps a metà corsia e statisticamente parlando, non è stato necessariamente eccellente in tutte le categorie.

Non è mai stato MVP per un motivo: lui non è stato percepito come il giocatore più prezioso. Questo non è da ignorare il fatto che è stato nella prima squadra All-Pro 4 volte, nella seconda squadra 3 volte e nella terza squadra una volta o il fatto che abbia 8 titoli. Stiamo parlando del più grande di tutti i tempi. È molto difficile sostenere che il più grande di tutti i tempi non è stato in grado di raggiungere il massimo risultato individuale possibile.

E la sua prestazione ai Mondiali?

Il gioco internazionale influisce sulla nostra percezione di quanto sia bravo un giocatore o una squadra. Il Nord America può pensare che una squadra sia buona fino a quando non viene calpestata ai Mondiali o una squadra coreana incoerente nella loro regione nazionale diventa magicamente una delle migliori squadre del mondo grazie alle loro prestazioni. A causa del modo in cui la nostra percezione cambia da partita a partita, non credo sia giusto tenere conto di queste informazioni, sia buone che cattive.

Perché mentre G2 ha avuto una serie incredibile ai Mondiali – solidificarsi il loro status di una delle più grandi organizzazioni di League of Legends di sempre: la parte delle statistiche dei giocatori non era delle migliori per Perkz. G2 stilisticamente è una delle più grandi squadre ai Mondiali, pur non ricevendo necessariamente elogi individuali per le prestazioni al di fuori delle prestazioni di Caps.

Pur riconoscendo il fatto che G2 si è comportato bene ai Mondiali ha influenzato la percezione di Perkz, statisticamente parlando , potrebbe essere considerato dannoso.

Scriviamo costantemente la sceneggiatura su ciò che rende una squadra eccezionale per la fase del campionato del mondo di League of Legends . A causa di questo fattore in continua evoluzione, ecco perché non è stato discusso in dettaglio qui.

Se funziona bene su Cloud9, lo fa cambiare le cose?

Non proprio.

Ecco un estratto da un pezzo che ho scritto di recente sul potenziale di Cloud9 nel 2021 :

Perkz è davvero bravo, ma non è un operatore di miracoli. Non fa 1v9. È un elemento di investimento per il futuro dellorganizzazione, costruendo qualcosa di più grande. Un quarterback in franchising non risolve un reato, eleva lesecuzione di un reato. Disegnerà talenti, ma potrebbe non essere necessariamente questo ragazzo che cambia completamente il tuo franchise subito. È una crescita progressiva.

A volte perdiamo di vista linizio di una storia. Man mano che giriamo più pagine, a volte dimentichiamo quel pezzo importante verso linizio. Perkz ha avviato una super squadra per togliere parte del peso percepito dalle sue spalle. Andrà in una squadra che è stata ampiamente considerata la migliore squadra del Nord America lo scorso anno fino a una caduta di fine anno.

Se Cloud9 si comporta bene nel 2021, chiaramente sarà il primo corridore per MVP semplicemente fuori dalla trama da solo. Ma in realtà, il premio dovrebbe andare al giocatore che ha un impatto maggiore sul gioco, al di fuori di potenziali pregiudizi. Perché se Cloud9 funziona bene, sarà probabilmente a causa dei miglioramenti nelle corsie laterali.

Beh, se non è Perkz, chi è it?

In questa fase di revisione, lintera conversazione viene fuori come “ Perché Perkz non è il migliore” piuttosto che chi è effettivamente il migliore. Potresti creare una custodia per Caps, potresti creare una custodia per Rekkles, potresti creare una custodia per Jankos. Anche il caso di Perkz è ancora incredibilmente valido.

Non credo che Perkz sia la scelta giusta.

Non ci sono prove statistiche sufficienti per collegare le prestazioni individuali di Perkz al successo della più grande squadra nella League of Leggende storia. Potresti collegare i New England Patriots a Tom Brady, potresti collegare più squadre a LeBron James, potresti collegare i Chicago Bulls a Michael Jordan. G2 Esports: è una specie di sballottamento. Ma a causa del suo legame con lorganizzazione, Perkz è solo il primo spesso menzionato. Non è questo colosso statistico – nonostante sia costantemente in discussione per i migliori giocatori in qualunque posizione stia giocando – forse è meglio guardare altrove nella formazione G2.

Vogliamo il ragazzo in franchising essere il miglior giocatore della sua squadra, ma a volte non è proprio così. È una delle figure più importanti: ha contribuito a trasformare G2 in un colosso che è oggi. Può essere un ottimo compagno di squadra, un ottimo reclutatore e un grande giocatore, ma forse non è il migliore che abbia mai fatto.