FinTech Connect 2019 – Our Experiences

(20 dicembre 2019)

Quando navighi in rete per un elenco di interessanti prodotti fintech e sedi bancarie in tutto il mondo, troverai sicuramente Londra nella fascia più alta. Non è solo il luogo in cui il Big Ben stringe la mano, ma anche dove Big Tech e Big Finance si stringono la mano.

Qualche settimana fa, siamo partiti per la capitale del Regno Unito per fare lo stesso, per fare rete con la scena fintech europea e presentare i nostri prodotti e servizi software. Loccasione: La conferenza FinTech Connect 2019.

Per dirlo subito: la creazione della connessione è andata bene, ma non senza alcuni problemi . È ora di far finire FinTech Connect 2019.

Arrivarci

Non riuscire a prepararsi significa prepararsi al fallimento. Pertanto, la pianificazione di un viaggio senza problemi e il montaggio senza problemi del nostro stand erano la massima priorità nelle prime fasi dei preparativi.

Fortunatamente, qui abbiamo incontrato piccoli ostacoli. Londra è a solo unora di volo da Colonia, in Germania, dove si trova la nostra sede. Una volta che gli organizzatori hanno confermato la nostra partecipazione, abbiamo stimato i nostri sforzi e stabilito le priorità. Il portale degli espositori online di FinTech Connect si è dimostrato una risorsa preziosa qui. Presentava una lista di controllo con compiti da completare per gli espositori, come decidere il testo sulla tua targhetta del nome o ordinare mobili aggiuntivi o prese elettriche.

Questo ci porta a un importante punto di critica: essere nel FinTech Connect e-mail loop ha avuto anche un aspetto negativo inaspettato. Il nome e lemail di ogni espositore si trovavano sulla planimetria mostrata nella homepage. Presumiamo che questi indirizzi di posta pubblica abbiano spinto londata di e-mail di spam che ci hanno colpito subito dopo. Lo spam ci ha indotto a comprare elenchi con partecipanti a FinTech Connect, non il tipo di “offerta commerciale” che stavamo cercando.

Per quanto riguarda i materiali di marketing, ne abbiamo fatti stampare la maggior parte direttamente a Londra. Poi è stato consegnato al nostro hotel per il ritiro dopo larrivo. Questo si è rivelato vantaggioso per noi durante altre conferenze, in quanto ci ha permesso di viaggiare veloci e leggeri. Tuttavia, per i nostri banner roll-up, abbiamo dovuto astenerci un po dalla pratica.

Arrivati ​​a Londra, allIbis Hotel, dovevamo alloggiare, ci siamo preparati. Scatoloni pieni di cartelline di prodotti ordinati e omaggi erano già in attesa alla reception. Fortunatamente, il nostro hotel ci ha fornito un carrello per un facile trasporto alla sede delle conferenze, a pochi passi dallhotel lungo il porto turistico.

Siamo stati anche sorpresi di vedere che la maggior parte degli hotel vicini non lo ha fatto aumentare i loro prezzi. È una pratica che abbiamo sperimentato durante le conferenze in altre città.

Sul posto

Allarrivo, latmosfera del luogo al Royal Victoria Dock ci ha catturato immediatamente. Le vecchie gru portuali, che allungano i loro bracci verso il cielo, stanno proprio accanto a moderni edifici di vetro. Un panorama adeguato per il fintech, che unisce meccanismi finanziari consolidati a tecnologie dirompenti.

Un piccolo svantaggio era il disturbo del rumore. Il Royal Victoria Dock si trova direttamente sotto il corridoio aereo dei voli in arrivo del London City Airport. Dalle 7 del mattino in poi, potresti sentire chiaramente gli aerei in avvicinamento. Ma fortunatamente, non era così invadente come potrebbe essere.

FinTech Connect 2019 ha occupato solo una piccola parte dellinterno del ExCeL, che è abbreviazione di Exhibition Centre London . Oltre a vaste sale ed edifici per funzioni, i motivi dellExCeL comprendono anche posti a sedere allaperto e unelevata varietà di posti dove mangiare.

Soprattutto lultimo è stato molto apprezzato da noi. A differenza di molti altri eventi fintech a cui abbiamo partecipato, agli espositori non è stato offerto alcun rinfresco gratuito, con la sola eccezione di vino e birra per fare clic sui bicchieri alla fine del giorno 1. Avremmo apprezzato laccesso almeno ai distributori di acqua.

Le porte aperte

Una delle nostre prime attività dopo aver inserito lExCeL è stata la consegna. Un mucchio di mouse per computer con il nostro logo dovrebbe trovare nuovi proprietari come parte del programma di incentivi FinTech Connect. Gli organizzatori hanno dato agli espositori lopportunità di consegnare regali promozionali da mostrare su la home page di FinTech Connect.

I regali erano liberi di accettare, però. Invece, i visitatori potevano acquistarli. Non con soldi veri, ovviamente, anche se lo staff di Fintech Connect ha usato molto il termine “denaro” o anche “criptovalute” per spiegare il principio. Piuttosto, ogni espositore ha ricevuto una carta con un codice QR. I visitatori potevano scansionare i codici agli stand per ricaricare il saldo dei punti bonus del visitatore.In seguito, questi punti bonus potrebbero essere scambiati con premi del negozio di articoli da regalo.

Gli stand di tutte le aziende che hanno sponsorizzato tali omaggi hanno prenotato il doppio dei punti bonus sui conti dei visitatori. Pertanto, gli organizzatori di FinTech Connect 2019 hanno creato incentivi per i collezionisti desiderosi di passare a questi stand, che apparivano ben evidenziati sulle mappe dei padiglioni.

Con il senno di poi, è difficile dire a quale grado questo abbia portato più visitatori al nostro stand. Quello che sappiamo per certo è che i nostri mouse di marca si sono classificati tra i premi più popolari. Non abbiamo dovuto portarne nemmeno uno a casa. Se la tua azienda ha lopportunità di sponsorizzare omaggi per un evento congressuale, scegli attentamente il tipo di prodotto. Idealmente, il giveaway dovrebbe soddisfare due criteri. Innanzitutto, dovrebbe essere utile, in modo che il proprietario lo tolga spesso. In secondo luogo, dovrebbe essere facile da usare, soprattutto in pubblico, il che aumenta lesposizione al proprio logo aziendale nel pubblico. Pertanto, leffetto pubblicitario aumenta. Non sono necessarie scelte di design esuberanti.

Lo stesso vale per le tue scelte nella progettazione del tuo stand. Durante FinTech Connect e altri eventi fintech, ci siamo resi conto che trasmettere un messaggio chiaro è il fattore più importante. Al primo sguardo, il visitatore deve capire di cosa tratta la tua azienda e i tuoi prodotti. Qual è il tuo caso aziendale. Come trarranno vantaggio i tuoi clienti. Quindi non hai necessariamente bisogno di un layout di stand elaborato. Sicuramente aiuta a far “risaltare” la tua azienda, ma non dovresti mai sacrificare la chiarezza per la superficie pura.

Il primo giorno della conferenza

FinTech Connect 2019 ha attirato allExCeL più di 6000 partecipanti da 81 paesi. E essendo stato proprio nel bel mezzo di tutto, possiamo confermare: soprattutto il primo giorno della conferenza è stato molto frequentato. Non commettere errori, FinTech Connect 2019 funziona ancora su scala molto più piccola rispetto, ad esempio, a Money20 / 20 Europe.

Tuttavia, la conferenza ha intrapreso un percorso di crescita, al suo quinto anno. Gli organizzatori hanno già annunciato che FinTech Connect si trasferirà in uno spazio più grande nellExCeL nel prossimo anno. Inoltre, stanno pianificando il primo off-shot internazionale di FinTech Connect, che si terrà a Toronto. Durante il primo giorno, i dipendenti di FinTech Connect hanno già incoraggiato gli espositori a impegnarsi per i prossimi eventi, con uno sconto. Per noi, essendo lì per la prima volta, questa domanda è venuta troppo presto. Prima dovevamo vedere come si sarebbe svolto levento.

Il primo giorno, tanto per cominciare, si è svolto bene per noi. Il nostro stand ha visto una buona quota di visitatori e potenziali contatti. Oltre a i nostri prodotti software per portafoglio, pagamento e scambio di criptovalute, CoreWallet e CoreExchange , abbiamo anche colto loccasione per promuovere le nostre joint venture. Essendo a Londra, le condizioni per parlare di una delle nostre attività che prevediamo inizierà a fare trading nel 2020 in Gran Bretagna erano perfette. Ma anche il nostro & progetto blockchain Value Manifesto, il primo multiplo criptato , ha suscitato grande interesse. Matthias ha anche intervistato IBS Intelligence sulla nostra azienda.

Il secondo giorno della conferenza

Il secondo giorno lavorativo di FinTech Connect 2019 è iniziato molto più tranquillo. Fino a metà pomeriggio, il numero complessivo di visitatori non corrispondeva a quelli del giorno prima.

Natallia ha sfruttato la relativa tranquillità della giornata per partecipare alla tavola rotonda “Beyond the Gold Rush – How to Survive the Digital Assets Wild Wild West? “. Lì, Dotun Rominiyi di Emerging Technologies LSEG, Thomas Borrel di CPO Polymath, Shobhit Maini, Senior Vice President of Markets & Securities Services Citigroup e Lory Kehoe, Amministratore delegato ConsenSys, hanno discusso di Token di sicurezza, FCA e una nuova ondata di regolamentazione che stravolge la scena crittografica. Una delle domande importanti: come si applicano le normative ai prodotti crittografici e in quali casi? Ad esempio, lhard fork di una catena Ethereum si traduce in due catene con token duplicati: ciò significherebbe che anche loro sarebbero tassati due volte? Non è una domanda facile a cui rispondere, poiché i fattori tecnologici non possono essere tralasciati, come spesso accade.

Se ti aspettavi un elettrizzante duello di mezzogiorno tra i sostenitori del regolamento e gli avversari, sei stato destinato alla delusione. Il nuovo sceriffo in città si chiama Regulation e nessuno si è opposto molto a loro. Natallia in realtà si è chiesta del consenso sul panel, riguardo al ruolo della regolamentazione nelle criptovalute. I partecipanti alla discussione hanno abbracciato la costituzione di nuovi ostacoli normativi. Questa è una posizione molto diversa da quella adottata dalla vivace scena crittografica, preferendo una quantità minima di regolamentazione necessaria per contrastare frodi e truffe.In effetti, il vantaggio chiave che Blockchain ha rispetto ad altre tecnologie risiede nei suoi processi di autoregolamentazione decentralizzata. Pertanto, gli impegni di regolamentazione dovrebbero mirare a una via di mezzo tra questi due estremi, un argomento che è stato un po corto durante il discorso.

Il resto della giornata lo abbiamo trascorso in presentazioni e sforzi di networking. Questi sforzi si sono limitati per lo più a conversazioni casuali presso il nostro stand, poiché lapp ufficiale FinTech Connect non offriva alcun sistema di matchmaking praticabile per riunioni spontanee. Quello che offriva era un enorme elenco di contatti con le aziende. Ma questo elenco mancava di funzioni per filtrare le voci per settore o per effettuare richieste di offerta / ricerca.

Straordinari

Prima di tornare in Germania, abbiamo trascorso un bel terzo giorno a Londra. Per motivi di lavoro, ovviamente: ci siamo incontrati con i nostri partner commerciali britannici per discutere una joint venture al di fuori della conferenza. Il ristorante in cui ci siamo riuniti merita una raccomandazione: The Gunmakers House vicino a Baker Street serve cibo gustoso in un interno tranquillo, condizioni ideali per incontri di lavoro.

Dopo aver salutato i nostri partner, ci siamo preparati per il nostro viaggio a casa. Rendendoci conto che le linee dattesa britanniche al London Heathrow Airport Security sono molto più lunghe che in Germania, abbiamo avuto tutto il tempo per riflettere su ciò che avevamo vissuto a FinTech Connect 2019.

FinTech Connect 2019 – Il verdetto

Tutto sommato, abbiamo visto meno discorsi della conferenza FinTech Connect di quanto avremmo voluto. Ma per la migliore ragione possibile: cè stato un flusso di visitatori al nostro stand, abbastanza costante da farci parlare. Quindi siamo tornati a casa con una rispettabile pila di biglietti da visita e più di qualche indizio. Allo stesso modo, siamo stati obiettivi adeguati per cacciatori di teste e imprenditori che cercavano di venderci i loro prodotti e servizi: dare e avere.

Quindi, guardando indietro, potremmo dire che è stata una settimana interessante e fruttuosa per noi al FinTech Connect 2019. Ci sono ancora alcuni problemi su cui gli organizzatori dovrebbero concentrare la loro attenzione, vale a dire lorganizzazione attorno ai badge degli espositori e la funzionalità ridotta dellapp ufficiale. Anche se gli organizzatori affrontano questi problemi, FinTech Connect ha ancora molta strada da fare.

Pubblicato originariamente su https://trimplement.com il 20 dicembre 2019.